Parmigiano Reggiano

Descrizione
Essendo nel bel mezzo della Pianura Padana, con le nostre bovine da latte, facciano in cooperazione con il caseificio il nostro Parmigiano Reggiano.

Il verbo "fare" va bene in questo caso perchè il Parmigiano Reggiano non si fabbrica ma si "fa".

Oggi, come ottocento anni or sono, il Parmigiano-Reggiano è il risultato di molti fattori irripetibili: l'utilizzo del solo latte della zona tipica, l'immutata lavorazione artigianale, l'assoluta garanzia di assenza di antifermentativi, coloranti, conservanti o simili e la stagionatura naturale.
Naturale
E' legittimo chiamare "naturale" il Parmigiano-Reggiano perchè a produrre il Parmigiano-Reggiano interviene l'arte dei casari e il latte pregiato.

Naturale è il latte che si adopera, non toccato dall'intervento di antifermentativi, ma vivo, come si ottiene dalla mungitura; naturale il caglio che è un prodotto di origine animale (proviene dallo stomaco di vitelli lattanti).
Materia prima
latte di due mungiture, di cui una parzialmente scremata per affioramento.
Stagionatura
di un anno fino a tre anni circa, in appositi magazzini di stagionatura. Durante questo periodo, le forme vengono sottoposte a continui e periodici controlli.
Prezzo al kg
  • Stagionatura 12 mesi detto mezzano
  • Stagionatura 12 mesi
  • Stagionatura 24 mesi
  • Stagionatura oltre 30-36 mesi